La Notizia del Giorno

La Notizia del Giorno

Milan4News

loading...

SOCIETA’ - Come usare bene l’aria condizionata ed evitare mal di gola (o peggio)

Luglio 2018

Gli sbalzi di temperatura (passando da esterni torridi a interni gelati) possono mettere a dura prova le vie respiratorie, specie se hanno già qualche problema: l’unica soluzione è usare i condizionatori in modo corretto, innanzitutto senza esagerare . Fino a qualche tempo fa erano gli americani i fanatici dell’aria condizionata, quelli che in uffici e negozi sparavano getti d’aria ghiacciata incuranti delle temperature torride all’esterno. Ora però la tendenza è arrivata anche da questa parte dell’oceano: basta entrare in un centro commerciale per congelarsi quasi all’istante. Il sospetto che tutto ciò non sia salutare c’è da tempo, ora una ricerca italiana appena pubblicata su Clinical and Translational Allergy elenca punto per punto i motivi per cui l’apparato respiratorio è messo a rischio dall’uso eccessivo e scorretto dell’aria condizionata. «Il problema maggiore è il passaggio immediato, senza gradualità, da un ambiente con aria calda a uno molto raffreddato: la diminuzione improvvisa della temperatura, senza possibilità di adattamento, stimola l’irritazione e l’infiammazione delle vie aeree, favorendo pure le infezioni — spiega Gennaro D’Amato, coordinatore della ricerca e presidente della commissione su Climate Change, Aerobiology and Respiratory Allergy della World Allergy Organization —. Anche sbalzi di temperatura di due o tre gradi sono deleteri, ma quando il divario supera i cinque gradi il rischio di conseguenze negative è alto».

 

 

Redazione