Speciale Calciomercato 2017-18

Milan4News

Speciale Calciomercato

2017-18

Lo Speciale Calciomercato di Milan4News, le bombe di mercato e colpi in esclusiva della stagione calcistica 2017-18

Il personaggio: scoprite chi è...

Martina Bressan, il suo travel blog

vai alla nostra rubrica...

 

loading...

Le migliori cose da fare a Milano

Scopri il Meteo su Milano e l'Italia

Calcio Serie A TIM Stagione 2017-18

Speciale Calciomercato

CALCIO - Bernardeschi sbarca alla Juve

27.07.2017

Un grazie alla Fiorentina "per questi 12 anni", e il sorriso con cui inizia la nuova vita in bianconero. Federico Bernardeschi saluta la sua ex squadra dicendo "è arrivato il momento dei ringraziamenti. Per questi 12 anni, voglio ringraziare la società Fiorentina per avermi cresciuto e per avermi fatto diventare un uomo, voglio ringraziare tutte le persone che sono state al mio fianco - scrive l'attaccante sul profilo Instagram - Quelle che tra oneri ed onori si sono prese tutto. Ma soprattutto vorrei ringraziare tutte quelle persone di cui si parla poco ma che lavorano fianco a fianco di noi giocatori, quelle che nessuno nota e nessuno vede perché dietro le quinte. Mi riferisco ai magazzinieri,fisioterapisti,dottori,addetti ai lavori, dal primo all'ultimo. A coloro che mi hanno sempre sostenuto e hanno combattuto al mio fianco. Di voi non mi scorderò mai perché avete costruito con me le fondamenta e soprattutto perché avete messo il cuore prima del lavoro, sempre".

Simone Novara

 

CALCIO - MILAN TRA BELOTTI E MORATA

17.07.2017

La telefonata di Bonucci ha evidentemente sortito gli effetti sperati, Alvaro Morata è infatti sempre più vicino a vestire la maglia del Milan.

Lo spagnolo è balzato improvvisamente in pole, scavalcando Belotti e Aubameyang. Il Milan ha superato la proposta di ingaggio del Chelsea ed è pronto ad offrire a Morata 10 milioni di euro a stagione.

Secondo 'La Gazzetta dello Sport', i rossoneri sarebbero diposti ad arrivare persino a 12 pur di strappare il sì dell'ex Juve. L'accordo con il Real, invece, si dovrebbe trovare sulla base di 70 milioni.

I blancos hanno fretta di fare casa per lanciare l'assalto a Mbappé e potrebbero dunque rivedere l'iniziale richiesta di 90 milioni. A spingere Morata verso il ritorno in Italia è anche la moglie Alice Campello, veneziana, che tornerebbe molto volientieri a Milano.

Simone Novara

 

SPECIALE CALCIOMERCATO SERIE A - A cura di Simone Novara

01.07.2017

 

Ecco la situazione delle rose di Serie A

 

ATALANTA: ACQUISTI: Cornelius, a (Copenaghen); Del Grosso, d (Spal); Gosens, d (Heracles); Haas, c (Lucerna); Mancini, d (Perugia); Monachello, a (Ternana); Radunovic, p (Avellino); Schmidt, c (San Paolo); Suagher, d (Bari); Valzania, c (Cittadella). CESSIONI: Grassi, c (Napoli); Kessié, c (Milan); Zukanovic, d (Roma). BOLOGNA: ACQUISTI: Boldor, d (Verona); Brignani, d (Cremonese); Crisetig, c (Crotone); De Maio, d (Anderlecht); Falco, a (Benevento); Gonzalez, d (Palermo); Ferrari, d (Verona); Helander, d (Verona). CESSIONI: Sadiq, a (Roma); Viviani, c (Verona). CAGLIARI: ACQUISTI: Balzano, d (Cesena); Colombatto, c (Tra- pani); Cop, a (Gijon); Cossu, a (Olbia); Cragno, p (Benevento); Del Fabro, d (Pisa); Giannetti, a (Spezia); Ibarbo, a (Sagan Tosu); Krajnc, d (Frosinone); Pajac, c (Benevento). CESSIONI: Gabriel, p (Milan); Miangue, d (Inter); Tachtsidis, c (Torino). CHIEVO: ACQUISTI: Bani, d (Pro Vercelli); Calderoni, d (Nova- ra); Cinelli, c (Novara); Daprelà, d (Bari); Floro Flores, a (Bari); Gaudino, c (San Gallo); Jallow, a (Trapani); Kupisz, c (Novara); Mbaye, c (Carpi); Provedel, p (Pro Vercelli); Pucino, d (Vicenza); Rigione, d (Cesena). CESSIONI: Bressan, p (fc); De Guzman, c (Napoli); Gakpè, a (Genoa); Gobbi, d (fc); Izco, d (fc); Sardo, d (fc); Spolli, d (fc). BENEVENTO: ACQUISTI: Coda, a (Salernitana). CESSIONI: Cragno, p (Cagliari); Falco, a (Bologna); Pajac, c (Cagliari). CROTONE: ACQUISTI: nessuno. CESSIONI: Capezzi, c (Sampdoria); Crisetig, c (Bologna); Falcinelli, a (Sassuolo); Ferrari, d (Sassuolo); Rosi, d (Genoa); Trotta, a (Sassuolo). FIORENTINA: ACQUISTI: Baez, a (Spezia); Diks, d (Vitesse); Gaspar, d (Vitoria); Gilberto, d (Vasco); Lezzerini, p (Avellino); M. Fernandez, c (Milan); Milenkovic, d (Partizan); Petriccione, c (Ternana); Rebic, a (Eintracht); Vlahovic, a (Partizan); Vitor Hugo, d (Palmeiras). CESSIONI: De Maio, d (Bologna); Rodriguez, d (fc); Salcedo, d (Chivas); Tello, c (Barcellona). GENOA: ACQUISTI: Fiamozzi, d (Frosinone); Gakpè, a (Chievo); Gorga, d (Gimnasia); Ghiglione, c (Spal); Improta, a (Salernitana); Landre, d (Pisa), Panico, a (Cesena); Rosi, d (Crotone). CESSIONI: Burdisso, d (fc); Cataldi, c (Lazio); Ntcham, c (Manchester C.). INTER: ACQUISTI: Caprari, c (Pescara); Dimarco, d (Empoli); Jovetic, a (Siviglia); Manaj, a (Pisa); Miangue, d (Cagliari); Padelli, p (Torino); Puscas, a (Benevento); Ranocchia, d (Hull). CESSIONI: Carrizo, p (Monterrey); Palacio, a (fc). JUVENTUS: ACQUISTI: Bentancur, c (Boca); Cassata, c (Ascoli); Cerri, a (Pescara); Ganz, a (Verona); Leali, p (Olympiacos); Marrone, c (Zulte); Orsolini, a (Ascoli); Romagna, d (Brescia); Schick, a (Sampdoria); Tello, c (Empoli); Thiam, a (Empoli). CESSIONI: Audero, p (Venezia); De Ceglie, d (fc). LAZIO: ACQUISTI: Cataldi, c (Genoa); Germoni, d (Ternana); Guerrieri, p (Trapani); Kishna, a (Lilla); Marchi, d (Salernitana); Mauricio, d (Spartak); Minaia, c (Salernitana); Morrison, c (Qpr); Oikonomidis, a (Aarhus); Palombi, a (Ternana); Ronaldo, c (Salernitana). CESSIONI: nessuno. MILAN: ACQUISTI: André Silva, a (Porto); Gabriel, p (Cagliari); Kessié, c (Atalanta); Mauri, c (Empoli); Musacchio, d (Villarreal); Niang, a (Watford); R. Rodriguez, d (Wolfsburg); Vido, a (Cittadella); Zigoni, a (Spal) Borini (Sunderland). CESSIONI: Deulofeu, a (Everton); Lopez, p (Espanyol); Mati Fernandez, c (Fiorentina); Ocampos, a (Marsiglia); Pasalic, c (Chelsea). NAPOLI: ACQUISTI: Bifulco, a (Carpi); De Guzman, c (Chievo); Dezi, c (Perugia); Dumitru, a (Nottingham); Gnahorè, c (Perugia); Grassi, c (Atalanta); R. Insigne, a (Latina); Lasicki, d (Carpi); Luperto, d (Pro Vercel- li); Zapata, a (Udinese); Zuniga, d (Watford). CESSIONI: nessuno. ROMA. ACQUISTI: Castan, d (Torino); Doumbia, a (Basilea); Gyomber, d (Pescara); Iturbe, a (Torino); Moreno, d (Eindhoven); Ricci, a (Sassuolo); Sadiq, a (Bologna); Seck, d (Carpi); Skorupski, p (Empoli); Vainqueur, c (Marsiglia); Verde, a (Avellino); Zukanovic, d (Atalanta). CESSIONI: Grenier, c (Lione); Salah, a (Liverpool); Szczesny, p (Arsenal); Vermaelen, d (Barcellona). SAMPDORIA: ACQUISTI: Bonazzoli, a (Brescia); Capezzi, c (Crotone); Ivan, c (Bari); Martinelli, c (Brescia); Verre, c (Pescara). CESSIONI: Fernandes, c (Sporting L.);Schick, a (Juventus). SASSUOLO: ACQUISTI: Chibsah, c (Benevento); Falcinelli, a (Crotone); Ferrari, d (Crotone); Fontanesi, d (Brescia); Laribi, c (Cesena); Sbrissa, c (Brescia); Trotta, a (Crotone). CESSIONI: Aquilani, c (Pescara); Ricci, a (Roma). SPAL: ACQUISTI: Murano, a (Savona). CESSIONI: Bonifazi, d (Torino); Del Grosso, d (Atalanta); Ghiglione, c (Genoa); Meret, p (Udinese); Pontisso, d (Udinese); Zigoni, a (Milan). TORINO: ACQUISTI: Bonifazi, d (Spal); Lyanco, d (San Paolo); Milinkovic Savic, p (Lechia Danzica); Tachtsidis, c (Cagliari). CESSIONI: Castan, d (Roma); Hart, p (Manchester C.); Iturbe, a (Roma); Padelli, p (Inter). UDINESE: ACQUISTI: Aguirre, a (Montevideo); Barak, c (Slavia); Coppolaro, d (Latina); Edenilson, c (International); Guilherme, c (Deportivo); Iniguez, c (Tigre); Insua, d (Racing); Kone, c (Granada); Lasagna, a (Carpi); Meret, p (Spal); Pezzella, d (Palermo); Pontisso, d (Spal); Wague, d (Leicester); A. Zapata, a (Millionarios). CESSIONI: Kums, c (Gent); D. Zapata, a (Napoli). VERONA: ACQUISTI: Brosco, d (Latina); Gonzalez, d (Avellino); Laner, c (Modena); Torregrossa, a (Brescia); Viviani, c (Bologna). CESSIONI: Boldor, d (Bologna); Ferrari, d (Bologna); Ganz, a (Juventus); Helander, d (Bologna); Troianiello, c (fc); B. Zuculini, c (Manchester C.). A cura di Simone Novara

 

 

CALCIO- Braccio di ferro Fassone-Raiola, l'AD non molla : "Spero Gigio rimanga"

19.06.2017

Marco Fassone ha trascorso la domenica a Torino in famiglia, mentre il tornado Gigio – il nome non rende giustizia alla portata dell’evento – sta ancora spazzando il mondo Milan. E ha raccontato la sua versione dei fatti a Marco Pasotto sulla Gazzetta in edicola oggi.

Si è dato una spiegazione per come si è conclusa la vicenda?

"Mi pare abbastanza semplice: giocatore e agente hanno fatto una valutazione tecnica ed economica, ritenendo di rivolgersi in futuro a un club con pedigree più altolocato e maggiore disponibilità finanziaria. Raiola vuole valorizzare economicamente il percorso del giocatore e intende spostarlo per massimizzare i ricavi. Per l’assistito e per se stesso".

Però avete detto più volte che Gigio vi assicurava di voler restare.

"Esatto. Fin dal primo giorno dopo il nostro insediamento abbiamo iniziato a parlare sia con lui, sia con Raiola. E mentre Raiola tendeva sempre a rallentare, il giocatore ci diceva di volere il Milan. E ce lo diceva guardandoci fissi negli occhi. Era assolutamente sincero. Alla fine ha prevalso la linea dell’agente e io sono convinto che in cuor suo Gigio non sia convinto della decisione presa". Redazione

 

CALCIOMERCATO 2016 - Juve, assalto a Higuain

18.07.2016

Come se Pjanic, Daniel Alves e Benatia non fossero bastati a placare la furia con cui la Juventus si è buttata in questo mercato estivo, ecco che si intensificano le indiscrezioni giornalistiche che parlano con sempre più insistenza di un assalto bianconero al bomber del Napoli, Gonzalo Higuain.

Ieri Sky Sport parlava di accordo raggiunto tra società e giocatore sulla base di un quadriennale da oltre 7 milioni di euro (bonus esclusi), resta da risolvere ovviamente, e non è poco, la trattativa tra i partenopei e i piemontesi, dal momento che l'attaccante argentino è vincolato al Napoli con una clausola da ben 94 milioni. La Juventus spera di riuscire a convincere De Laurentiis a lasciar partire il proprio gioiello in cambio di contropartite tecniche (si parla di Sturaro, Pereyra, forse Rugani) oppure con un pagamento da 47 milioni di euro dilazionato in due anni.

Sta di fatto che la sola voce di un possibile trasferimento del Pipita a Torino ha fatto tremare tutte le altre 19 squadre di Serie A: la Vecchia Signora infatti, non sazia dei propri successi nazionali, ha già portato a termine tre colpi straordinari in ottica presente e futura, consolidando la propria superiorità tra gli italici confini e proponendosi come una delle squadre più attrezzate a competere per la prossima Champions League; a ciò poi aggiungiamo il fatto di aver indebolito una rivale storica e pericolosa come la Roma, che senza Pjanic dovrà reinventarsi il centrocampo. Se davvero dovesse andare a segno il colpo Higuain, il campionato sarebbe sulla carta chiuso ancor prima di iniziare. Ma si sa, e altre squadre lo insegnano, che i giudizi dati sotto l'ombrellone vengono (quasi) sempre smentiti a fine stagione.

 

Vai allo speciale Calciomercato 2016 - Andrea Concolino

 

CALCIOMERCATO 2016 - A tutto mercato, le news del giorno

15.07.2016

Alla fine Antonio Cassano potrebbe restare alla Sampdoria: è questo l'esito del faccia a faccia con il presidente blucerchiato Massimo Ferrero avvenuto nella tarda serata di ieri. Il destino del fantasista a Genova sembrava già scritto dopo le parole di Ferrero, il quale aveva detto di voler voltare pagina sulla permanenza del barese agli ordini di Marco Giampaolo, offrendogli un incarico dirigenziale rifiutato però dal calciatore. Ora, invece, si profila la possibilità che Cassano rimanga a completare il reparto offensivo ma con un ruolo più marginale, ovvero senza avere certezze su un posto da titolare. Gonzalo HIGUAIN al posto di Simone ZAZA. Suggestioni, sogni e progetti targati Juventus che nelle ultime ore sembrano prendere il volo. Il club bianconero, a detta delle ultime indiscrezioni di 'Radio Mercato', continua a seguire con insistenza la pista che porta al bomber del Napoli, mentre sta per dare l'ok alla cessione del centravanti reduce dagli Europei corteggiato con insistenza dai tedeschi del Wolfsburg. La trattativa tra il club tedesco e l'agente del giocatore bianconero e' gia' a buon punto. 'Vedremo quel che succede', ha ammesso Klaus Allofs, ex attaccante della nazionale tedesca e ora ds dei 'Lupi'. L'offerta alla Juve sarebbe di 25 milioni di euro. Intanto i bianconeri avrebbero raggiunto l'accordo con il Bayern Monaco per portare a Torino l'ex romanista BENATIA per una cifra intorno ai 20 milioni di euro. Il ventinovenne capitano del Marocco potrebbe arrivare addirittura già domani a Torino per sostenere le visite mediche. L'operazione porterebbe 20 milioni di euro complessivi nelle casse della società bavarese.

Dai sogni di mercato dei campioni d'Italia a quelli della Roma che sembra cominciare a fare sul serio: dopo aver lasciato andare DIGNE al Barcellona (oggi l'ufficialità dello sbarco del laterale francese in blaugrana) i giallorossi attendono a Pinzolo l'ormai ex inter JUAN JESUS e accelerano per il difensore centrale del Real Madrid NACHO. La trattativa tra la Roma e gli spagnoli sembra vicina alla conclusione sulla base di un prestito con diritto di riscatto a 11 milioni. Si muove anche l'altra rivale della Juve per lo scudetto, il Napoli. L'incertezza sul futuro di Higuain resta e scatena diverse ipotesi di mercato, tra cui il possibile inserimento dei partenopei nel rapporto traballante tra l'Inter e Mauro ICARDI. De Laurentiis, già tornato in Italia dagli Usa, sbarcherà lunedì pomeriggio nel ritiro di Dimaro: con il suo arrivo tutti si attendono che il mercato del Napoli avrà un'accelerata. Il primo passo è l'ufficializzazione di Emanuele GIACCHERINI, attesa per le prossime 24-48 ore, una volta chiuso l'accordo con il Sunderland. E' invece tramontata l'ipotesi WITSEL, che sarebbe stato bocciato dallo stesso Maurizio Sarri che non lo riterrebbe funzionale al suo 433. Resta in piedi la trattativa con la Juventus per PEREYRA e resta in piedi anche la trattativa con il Porto per Hector HERRERA, che sarebbe la pedina prediletta dal tecnico toscano per costruire un centrocampo che possa reggere l'urto di campionato e Champions League. Roberto Mancini è scettico sulla parola progetto, un termine che giudica particolarmente abusato almeno in Italia. L'allenatore dell'Inter - in conferenza a Brunico - spiega come per essere credibile un progetto debba durare almeno tre o quattro anni. Mancini ha il contratto in scadenza, fanno notare i giornalisti. "Il mio contratto - risponde - dura un anno come quello degli altri. Di progetto parlano in tanti ma, in generale, nessuno può essere considerato veramente serio se dura un anno soltanto... Ci vogliono tempo e pazienza, almeno tre o quattro anni se si pensa a una squadra da rifondare dopo tante vittorie. Questo non riguarda solo l'Inter, ma anche la Juventus che impiegò quattro anni per tornare a vincere nonostante avesse giocatori di grande spessore e qualità, tutti italiani. Progetto è una parola che tutti hanno in bocca...".

 

 

Vai allo speciale Calciomercato 2016 - Simone Novara

 

CALCIO - Tutto sul mercato della Samp

14.07.2016

La Sampdoria vuole Dennis Praet, l’ultima fumata grigia comunque complica la trattativa anche se il canale con il club belga è sempre aperto. Dunque si ritornerà all’assalto anche perché la priorità del club ligure è il centrocampista classe 94’. I blucerchiati proveranno ad alzare l’offerta per il regista. Intanto per la difesa è sempre vivo l’interesse per il difensore Fabian Schar dell’Hoffenheim. L’idea è quella di affidare il reparto centrale alla coppia formata da lui e il brasiliano Castan. Mentre potrebbe lasciare i blucerchiati l’esterno Regini appena rientrato dal prestito al Napoli: si è fatto avanti il Pescara. La Sampdoria potrebbe anche cederlo agli abruzzesi. E ora potrebbero entrare nelle casse dei blucerchiati altri soldi, infatti Eder sembra destinato al campionato cinese: l’Inter sta valutando l’offerta arrivata nelle ultime ore. A gennaio i nerazzurri si erano impegnati a versare alla Sampdoria 11 milioni entro due anni, l’eventuale cessione di Eder in questa fase di mercato costringerebbe l’Inter a pagare subito questi ai blucerchiati. Antonio Cassano e la Sampdoria sono pronti a continuare assieme e il presidente Massimo Ferrero, durante l'incontro di stasera, potrebbe fare un passo indietro nonostante le parole di chiusura verso l'attaccante pronunciate durante la presentazione del tecnico Marco Giampaolo: "Antonio non fa più parte del nostro progetto", aveva detto il numero uno della Samp. Stasera però non ci sarà l'atteso braccio di ferro: Cassano vuole restare e il presidente blucerchiato, dopo che il giocatore ha rifiutato un ruolo da dirigente, sembra pronto ad accontentarlo facendogli rispettare l'ultimo anno di contratto. In mezzo Giampaolo: il numero 99 non rientra nei piani del nuovo tecnico, almeno per ora. L'attaccante barese, però, è rientrato dalle vacanze in grande forma e chissà che alla fine Cassano non rappresenti un valore aggiunto perla squadra. Con il placet, questa volta, dei tifosi blucerchiati che hanno anche sottoscritto una petizione per farlo restare a Genova. Intanto è arrivato in Italia il neo attaccante della Sampdoria Partick Schick, prelevato dallo Sparta Praga. La trattativa ormai era definita ma si aspettavano soltanto le visite mediche che saranno effettuate in giornata. Per il giocatore i blucerchiati hanno versato 4 milioni di euro. Sul fronte delle uscite invece, la Sampdoria, attraverso il proprio profilo Twitter, ha reso noto che Joaquin Correa è da adesso un giocatore del Siviglia: "Correa è ufficialmente un giocatore del Siviglia. In bocca al lupo Tucu per questa nuova avventura", è il messaggio con cui i blucerchiati hanno salutato il talento argentino.

Vai allo speciale Calciomercato 2016 - Simone Novara

 

CALCIO - Il Genoa in ritiro in Austria

14.07.2016

Primo allenamento del Genoa a Neustift agli ordini di Ivan Juric. La squadra rossoblù sta già lavorando nel ritiro austriaco. Ventotto i giocatori convocati tra cui c’è anche Laxalt che ha raggiunto i compagni mentre Rincon si aggregherà fra una settimana avendo giocato la Coppa America oltre il girone di qualificazione. Come ospite anche Miguel Veloso genero del presidente Enrico Preziosi ed ex rossoblù. Il portoghese è tornato dall’avventura in Russia e ora sta cercando una collocazione e chissà che alla fine non resti al Grifone. Di sicuro andranno via Gakpé e Cissokho che sono saliti sull’aereo che ha portato il Genoa in Tirolo. Intanto il mercato segnala che la società sta cercando di prendere il terzino Wilker Angel del Deportivo Tachira offrendo al club venezuelano 1,5 milioni. Sempre per la difesa nel mirino anche Gentiletti della Lazio. In attacco aspettando di capire cosa succederà con Pavoletti, c’è da segnalare un ritorno di fiamma per l’ex Alessandro Matri anche se la pista per Alario del River Plate è piu’ che mai aperto. Il Genoa tornerà da Neustift il 23 luglio e poi comincerà una seconda fase di preparazione a Bardonecchia. Torna caldissima l’asse Genoa-Milan, perché i rossoneri sono vicini alla cessione di Bacca in Inghilterra per una cifra importante e dall’addio del colombiano il Milan vuole finanziare la campagna acquisti. Si cerca un attaccante con le caratteristiche di Pavoletti che era già finito nel mirino dei rossoneri qualche settimana fa. Ora l’arrivo di Montella, e il nuovo Milan che prende forma. Dunque piace Pavogol, come lo chiamano i tifosi del Genoa, e come contropartita oltre ad una proposta importante (almeno 6-7 milioni) il Milan potrebbe mettere sul piatto della bilancia anche alcuni giocatori. Nella rosa rossonera ci sono diversi giocatori, da Matri fino a Suso passando a Niang: tutti elementi che sarebbero molto graditi al tecnico Juric. Nelle prossime ore la trattativa potrebbe avere una rapida accelerata. Intanto si cerca sempre un difensore, oltre al venezuelano Angel si guarda anche al mercato tedesco dove sarebbe stato individuato un profilo interessante. Il cogoletese Alberto Corradi è un personaggio particolare, tutto da scoprire. L’attuale secondo di Ivan Jurić spiega il suo impatto con il mondo rossoblù: “Sto vivendo un sogno, alleno la squadra che andavo a vedere allo stadio da ragazzo con i miei amici. Con i calciatori abbiamo avuto un impatto ‘violento’ per iniziare la preparazione estiva. Sappiamo che interagiamo con un gruppo di professionisti pronti a lavorare“. Corradi poi rivela qualche particolare del tecnico croato: “Jurić raccoglie un’eredità pesante dell’allenatore che al Genoa ha fatto meglio di tutti: Gasperini ci ha lasciato un gruppo con una grande attitudine al lavoro. Infine Jurić, sotto qualche aspetto, ha un modo di lavorare simile a quello di Gasperini: ci sarà d’aiuto“. Ultima battuta sugli obiettivi stagionali: “Esprimere un buon calcio e salvarsi il prima possibile

Vai allo speciale Calciomercato 2016 - Simone Novara

 

CALCIO - E’ fatta Giaccherini al Napoli

14.07.2016

È ormai fatta per Emanuele Giaccherini al Napoli. Il centrocampista ha accettato i termini del contratto triennale proposti dal club dopo la riunione di ieri pomeriggio tra il suo procuratore Valcareggi e il ds azzurro Giuntoli. Ora il Napoli è pronto a trattare con il Sunderland per definire il trasferimento, che dovrebbe costare poco meno di due milioni di euro. Il Napoli si è inserito nelle ultime ore nella trattativa che sembrava dovesse portare Giaccherini al Torino: una pedina importante per Sarri, che potrà inserirlo nelle rotazioni di una squadra attesa da una stagione molto intensa tra campionato e Champions League. Il mercato del Napoli, intanto, resta caldissimo con le piste seguite per Witsel e Widmer, mentre sembrano tramontare quelle per Candreva e Pereyra. Continua invece il pressing dell'Arsenal su Higuain: l'offerta da 60 milioni più Giroud è stata respinta, ma i Gunners potrebbero alzarla. E il pressing arriva anche su Koulibaly, con Everton e Chelsea pronti a scatenare l'asta.

Vai allo speciale Calciomercato 2016 - Simone Novara

 

CALCIOMERCATO 2016 - Il nuovo Udinese targato Iachini

13.07.2016

Si è conclusa ieri con una partitella in famiglia al termine dei quotidiani due allenamenti sui campi del Bruseschi la prima settimana di preparazione in città dell'Udinese targata Iachini. Un gruppo composto da 33 giocatori, dei quali solo 5 italiani (e fra essi i due portieri Scuffet e Perisan), che la società sta cercando di sfoltire più che di rimpolpare con inserimenti di un certo spessore. I volti nuovi sono infatti, oltre a quelli del difensore Angella, rientrato dall'esperienza inglese, e del portiere Scuffet, che farà da secondo a Karnezis, quelli del 31enne attaccante belga-tunisino Harbaoui e dei ventenni di belle speranze Samir ed Ewandro, brasiliani, Fofana, francese, e Musavu Kink, del Gabon. Del gruppone, che dovrà essere ridotto per regolamento a 25 unità, fanno parte pure alcuni uomini-mercato come Widmer, destinato al Napoli, e Fernandes e Badu, che hanno espresso il desiderio di cambiare aria, mentre rimarrà Danilo, che dopo l'addio di Di Natale sarà il capitano della squadra. E destinati alla partenza sono pure altri come Brkic, Bubnjic, Armero, Kone, Aguirre, Faraoni, Hallberg e lo stesso Piris che non paiono fare al caso del nuovo tecnico. Niente di nuovo, in sostanza, dopo le precedenti precarie stagioni all'insegna di salvezze risicate, mentre continuano a far discutere le rinunce al talentuoso centrocampista Verre, non riscattato dal Pescara, e a quella del napoletano Valdifiori, che avrebbe gradito Udine ma che è stato giudicato troppo caro. Un altro giocatore di proprietà bianconera, il polacco Zielinski, lo scorso campionato protagonista nell'Empoli, finirà probabilmente anche lui al Napoli, con il club friulano ad incassare 14 milioni, mentre nel giro di trasferimenti i partenopei Maggio e Zuniga finiranno all'altra società di proprietà dei Pozzo, l'inglese Watford allenata da Mazzarri. Mercato di scarso peso che sta insinuando un certo malumore nella tifoseria friulana.

 

Vai allo speciale Calciomercato 2016 - Simone Novara

 

CALCIOMERCATO 2016 - A tutto mercato, le news del giorno

13.07.2016

Milan4news fa il punto sul mercato degli ultimi giorni. Mauro Tassotti e Andrea Maldera lasciano il Milan. Lo ha comunicato il club di via Aldo Rossi con una lungo saluto sul proprio sito: "Non possiamo e non vogliamo limitarci ad una nota d'ufficio - si legge su acmilan.com, ripercorrendo le tappe di una lunga vita insieme -, vi auguriamo buona fortuna". I loro contratti erano in scadenza il 30 giugno 2017 ma oggi è arrivata la rescissione consensuale per entrambi. Tassotti era arrivato al Milan nel 1980: da giocatore ha vinto tutto prima di diventare vice allenatore e osservatore; Andrea Maldera era invece figlio di Gino, campione del Mondo in rossonero nel 1969, e nipote di Aldo campione d'Italia con il Milan nel 1979. Una brutta notizia per il Milan: Cristian Zapata dovrà essere operato alla caviglia sinistra. Lo ha stabilito il professor Niek Van Dijk che questo pomeriggio ha visitato il difensore ad Amsterdam. Zapata ha rimediato l'infortunio durante l'ultima Coppa America: si prevedono almeno due mesi di stop.

Il terzino della Roma, Lucas Digne, ha detto sì al Barcellona. Per lui, riserva dei Bleus, è pronto un contratto quinquennale, secondo quanto annuncia il quotidiano francese L'Equipe. Digne (22 anni) è un giocatore del PSG, in prestito quest'anno ai giallorossi. Il Barcellona lo aveva 'puntato' in vista della partenza di Adriano, per fargli fare la riserva di Jordi Alba. Secondo L'Equipe, che cita fonti spagnole, Paris Saint-Germain e Barca si sono accordati su una cifra di 17 milioni di euro più 3 di bonus. Graziano Pellè è arrivato in Cina, accolto come un'autentica star all'aeroporto di Jinan dove è sbarcato assieme alla fidanzata modella Viktoria Varga. I due hanno ricevuto un'accoglienza trionfale, e il bomber dell'Italia è stato 'soffocato' dall'affetto dei tifosi, con alcuni dei quali si è fermato per posare per alcuni selfie. Pellè e la sua compagna hanno ricevuto anche dei fiori, mentre altri gruppi di tifosi (ce n'erano a migliaia) hanno intonato cori e innalzato striscioni di benvenuto per l'ormai ex attaccante del Southampton che ora, allo Shandong Luneng, è diventato il sesto calciatore meglio pagato al mondo. Juan Jesus a un passo dalla Roma, manca solo l'ufficialità. Il difensore dell'Inter per il momento è ancora a Riscone di Brunico in ritiro con la squadra di Roberto Mancini. Nelle prossime ore, però, potrebbe raggiungere Pinzolo, sede del ritiro estivo della Roma, per unirsi ai giocatori giallorossi sotto gli ordini di Luciano Spalletti. Il brasiliano Fernando lascia la Sampdoria e si trasferisce allo Spartak Mosca: il centrocampista ha accettato la proposta del club russo superando i dubbi iniziali. Infatti le due società avevano raggiunto un accordo a metà giugno sulla base di 12 milioni di euro, ma Fernando ha atteso fino ad oggi prima di dare il proprio assenso. Si chiude la sua esperienza in maglia blucerchiata dopo una sola stagione in cui ha collezionato 35 presenze segnando quattro gol. E' atterrato poco dopo le 11 ll'aeroporto di Innsbruck il charter che ha portato il Genoa in Austria per l'inizio del ritiro a Neustift nel cuore della Val Stubai. La squadra inizierà la preparazione nel pomeriggio con il primo allenamento a porte aperte. Sono ventotto i giocatori convocati dal neo tecnico Ivan Juric. E' regolarmente partito Diego Laxalt che era reduce dall'impegno in Coppa America con la nazionale dell'Uruguay, mentre arriverà tra una settimana Tomas Rincon. Sul charter c'era anche Miguel Veloso, l'ex centrocampista del Genoa divenuto poi genero di Preziosi che nell'ultima stagione aveva militato con la Dinamo Kiev e che si sta allenando con i rossoblù in attesa di una sistemazione.

 

Vai allo speciale Calciomercato 2016 - Simone Novara

 

CALCIO - Montella e il suo Milan fanno sul serio

12.07.2016

Milan4news fa il punto sul mercato del Milan. Quello che è sicuro è che questa squadra sarà soltanto una lontana parente di quella della scorsa stagione. L’Areoplanino ha le sue idee in fatto di tecnica. Ridisegnare la squadra a immagine e somiglianza del nuovo tecnico potrebbe rivitalizzare l’ambiente. Galliani lo sa ed è per questo che sta dando carta bianca al nuovo arrivato. Montella e il suo Milan stanno, a poco poco, diventando i protagonisti assoluti di questo mercato estivo. Con l'arrivo di Montella dalla Samp, il primo effetto sarà probabilmente un'uscita: il tecnico assieme a Galliani e Gancikoff, ha concordato sull'opportunità di cedere Bacca, valutato 27 milioni, che non ha caratteristiche funzionali al gioco del nuovo allenatore. Atletico Madrid e Barcellona potrebbero interessarsi. Tra i possibili sostituti, il giocatore più vicino all'ideale di Montella è Manolo Gabbiadini, che è sul mercato con un prezzo di 25 milioni, vale a dire che il costo potrebbe essere assorbito dalla cessione del colombiano. La priorità di Montella sarà ricostruire difesa e centrocampo. Per il trequartista la scelta sembra ristretta a Pjaca e Kovacic per cui Galliani potrebbe strappare un prestito oneroso (2 milioni) con obbligo di riscatto. Viva, pur avendo perso quota, la candidatura di Franco Vazquez. La preferenza per il centrocampo, il preferito è Paredes su cui però preme lo Zenit. Nella lista Montella ci sono pure i nomi di Mati Fernandez, Zielinski e Rincon. Difesa: Montella mette in cima alla lista sono Musacchio e Mustafi. Poi ci sono i profili di Lindelöf, 21enne svedese del Benfica, e di Jonathan Tah, 20enne centrale del Bayer Leverkusen. Non finisce qui. É Borja Valero il nome in cima alla lista dei desideri di Vincenzo Montella per ricostruire un Milan vincente: il centrocampista della Fiorentina è legato ai viola con un contratto fino al 2018. Il Milan ha già effettuato il primo sondaggio con il club viola, le cui pretese economiche sono molto alte: sono infatti 20 i milioni richiesti per la cessione del cartellino dello spagnolo, ritenuto una pedina fondamentale dello scacchiere di Paulo Sousa. Lo sviluppo della trattativa è previsto nei prossimi giorni, nei quali ci saranno alcuni incontri fra le parti per cercare di raggiungere una bozza di accordo. C’è di più. I rossoneri hanno deciso di affondare il colpo per Marko Pjaca, il trequartista ventunenne della Dinamo Zagabria che ha stregato gli osservatori di tutta Europa nei minuti giocati all'Europeo con la maglia della nazionale. Sul giocatore c'è forte anche l'interesse della Juventus, fino a ieri data per favorita per chiudere l'affare, ma nella serata di ieri è arrivata la mossa che potrebbe ribaltare tutto, rivelata da una foto che in poche ore si è diffusa su Twitter a macchia d'olio: Galliani pizzicato in un noto ristorante del centro di Zagabria. Il blitz dell'ad milanista, in questo vortice di mercato attorno a Pjaca, potrebbe essere stata la mossa decisiva per portare in rossonero il gioiello della Dinamo.

Simone Novara

 

Copyright 2017 © All Rights Reserved