Viareggio Cup 2017

Le partite LIVE del Torneo di Viareggio su Milan4News

 

 

Milan4News

Viareggio Cup 2017

Il 69esimoTorneo di Viareggio

VIAREGGIO CUP 2017: ILSASSUOLO VINCE LA VIAREGGIO CUP

30.03.2017

Gara bella e spettacolare. Il Sassuolo entra nella storia e alza al cielo la Viareggio Cup. Prima volta assoluta nella storia del club neroverde. l'Empoli per contro non riesce a sfatare il tabù, dopo ben quattro finali raggiunte. Occasioni da una parte e dell'altra: Empoli e Sassuolo non se le mandano di certo a dire. Al 15’ il Sassuolo rompe il ghiaccio Masetti lancia lungo, Adjapong controlla in corsa di petto e in velocità carica una bordata che fulmina Giacomel, 1-0. Al 21' però l'Empoli pareggia i conti: fa tutto Zini che salta tre uomini e poi realizza l'1-1 sfruttando un rimpallo che gli permette di segnare a porta vuota. Prima del riposo i toscani sfiorano il vantaggio con la botta di Picchi che si infrange contro la traversa, poi un minuto dopo Manicone la mette dentro sfruttando al massimo un cross che manda in tilt la difesa neroverde. Regolare il 2-1 per l'Empoli al riposo. Nella ripresa cala l'intensità. L'Empoli si copre e punta sulle ripartenze con Traorè (classe 2000), il Sassuolo attacca ma non affonda fino al 79', quando Masetti la mette in mezzo per Scamacca che salta più in alto di tutti e di testa non fallisce l'appuntamento con il gol. Si riparte da capo: il tabellone dice 2-2 a dieci minuti dal triplice fischio. Nelle ultime battute chance clamorosa per Pierini del Sassuolo ma la spunta Giacomel in uscita disperata. Nell'extratime vince la paura. Le due squadre sono stanche e faticano a costruire azioni pericolese. Brividi per l'Empoli nel secondo tempo supplementare, quando Pierini di testa sfiora il palo. Alla lotteria dei rigori Costa, il portiere del Sassuolo, para la conclusione di Pejovic, poi al quinto tiro Scamacca realizza punto del 4-2 decisivo spiazzando Giacomel e regalando ai suoi compagni l'ambito trofeo. LE INTERVISTE DEL POST GARA Per l'allenatore del Sassuolo, Paolo Mandelli, c'è la soddisfazione di avere vinto anche da giocatore il torneo viareggino con la maglia dell'Inter (anno 1986), superando la Sampdoria. <<E' stata una bella emozione non c’è che dire- ha detto il tecnico neroverde -. La curiosità è quella che, con la squadra, abbiamo alloggiato nello stesso hotel dove alloggiai con l'Inter e questo è stato probabilmente un portafortuna. Alla fine credo che ce lo siamo meritato contro un Empoli davvero forte. Il merito va a questi ragazzi fantastici che hanno reso possibile tutto ciò. Una vittoria che conferma le nostre potenzialità>>. EROE DI GIORNATA SCAMACCA. Gianluca Scamacca è il personaggio illustre di questa Viareggio Cup. Cresciuto nelle giovanili giallorosse, il ragazzo h solo 18 anni. Infatti è stato proprio lui, nato il giorno di Capodanno del 1999 a Fidene, a regalare il successo nel Torneo di Viareggio al Sassuolo trasformando il rigore decisivo nella finale contro l'Empoli dopo aver siglato il goal del 2-2 con un imperioso colpo di testa. Fondamentale che d'altronde è la specialità della casa per Scamacca, alto ben 195 cm e dotato di un fisico imponente che gli permette di essere il punto di riferimento offensivo per i suoi compagni tanto da essere spesso accostato a un mostro sacro come Ibrahimovic. <<Ovviamente mi fa piacere. Ma a me piace anche svariare, uscire dall’area, provare a lanciare i compagni. E tra i miei modelli ci sono anche dei centrocampisti. Come Pogba: così alto, slanciato, eppure cosa riesce a fare palla al piede?>>, ammetteva Scamacca qualche tempo fa. Scamacca come detto, dopo una brevissima parentesi alla Lazio, è cresciuto nella Roma dove ai tempi dei Giovanissimi viene allevato da un grande bomber come Roberto Muzzi col quale cresce tecnicamente e affina il senso del goal.

 

Simone Novara

 

 

VIAREGGIO CUP 2017: la FINALISSIMA EMPOLI-SASSUOLO

27.03.2017

Per la quinta volta l’Empoli conquista la finale della Viareggio Cup: il 3-0 con cui gli azzurri di Alessandro Dal Canto liquidano il Bruges (che ripresentava il fantasista croato Brodic reduce dagli impegni con la Under 21 del suo Paese) non sorprenda più di tanto perché la formazione toscana, una volta superato lo spavento del rigore fallito dai belgi (palo di Brodic), ha dimostrato grande praticità. È stato il diciassettenne fantasista Hamed Traore a sbloccare il risultato nel primo tempo e ad irrobustirlo nella parte centrale della ripresa per il 2-0. Nel finale, Andrea Zini fissava definitivamente il risultato sul 3-0, punizione forse eccessiva per il Bruges ma sul successo del tonico Empoli non c’è nulla da dire. Per l’allenatore dei toscani Alessandro Dal Canto c’è la possibilità di aggiudicarsi il Torneo da tecnico dopo averlo vinto da giocatore nel 1994 con la maglia della Juventus (3-2 alla Fiorentina, con golden gol decisivo di Del Piero. Alla fine esulta il Sassuolo che per la prima volta nella storia conquista la finale della Viareggio Cup: 5-4 il risultato dopo i calci di rigore; 0-0 i tempi regolamentari, caratterizzati da un sostanziale equilibrio anche nelle occasioni da gol non sfruttate dagli attaccanti. Più propositivo il Torino nel primo tempo, più intraprendente il Sassuolo nella ripresa. Ma il risultato di parità non si è sbloccato. Si andava quindi ai calci di rigore dove per la terza volta consecutiva il Sassuolo (che negli ottavi aveva così fatto fuori la Fiorentina e nei quarti l’Inter) dimostrava di possedere una maggiore freddezza: decisivo l’errore del granata Millico (parata di Costa). Il gol della vittoria lo metteva a segno l’attaccante Scamacca. Grande soddisfazione per l’allenatore del Sassuolo, Paolo Mandelli, che 31 anni fa da giocatore al Torneo di Viareggio trascinò in finale l’Inter grazie al gol vittoria messo a segno in semifinale contro la Fiorentina (1-0).

 

Simone Novara

 

 

VIAREGGIO CUP 2017: ELIMINAZIONI ECCELLENTI AGLI OTTAVI

24.03.2017

Eliminazioni eccellenti alla 69a edizione della Viareggio Cup agli ottavi di finale. Insieme alla Juventus, che era campione in carica, hanno lasciato la competizione il Milan e la Fiorentina. Unica squadra straniera ad accedere agli ottavi di finale sono i belgi del Bruges. Venerdì sono in programma i quarti di finale: a Viareggio alle 14: Empoli-Spal, a La Spezia alle 16,30 Atalanta-Torino, ad Altopascio (Lucca) alle 15 Inter-Sassuolo, a Levanto (Spezia) alle 15 Napoli-Bruges. In un torneo di calcio fa sempre un certo effetto quando i campioni uscenti devono abdicare. Ma quel che è accaduto negli ottavi di finale della 69ª Viareggio Cup ha davvero dell’incredibile visto che in contemporanea sono uscite di scena le tre formazioni che nella storia del Torneo hanno ottenuto il maggior numero di successi: Juventus e Milan (9), Fiorentina (8). La Juventus di Fabio Grosso è stata costretta alla resa dal Bruges, fortunato al punto giusto nel concitato finale e più preciso ai calci di rigore (9-8 il finale, 2-2 i tempi regolamentari) anche se i bianconeri si mordono le mani per essersi fatti raggiungere in pieno recupero per di più su un’azione di rimessa. Ad assistere alla partita allo stadio dei Pini di Viareggio anche l’allenatore della prima squadra Massimiliano Allegri.

 

Simone Novara

 

 

VIAREGGIO CUP 2017: ECCO GLI OTTAVI

22.03.2017

Delineati gli ottavi di finale della 69a edizione della Viareggio Cup. Si gioca il 22 marzo e non mancano le sfide cariche di fascino: su tutte Inter-Cagliari, con i sardi che stanno esibendo il nuovo talentino nordcoreano Han, Empoli-Milan e Fiorentina-Sassuolo. Favoritissima l'Atalanta contro il Perugia, mentre per le due torinesi sfide dal respiro internazionale. Per il Toro, i brasiliano dell'Osasco, per la Juventus campione in carica di Grosso i belgi del Bruges, che tra le loro fila possono vantare uno dei capocannonieri del torneo: Brodic, autore di 4 reti fin qui. Di seguito il programma completo. ATALANTA-PERUGIA Santa Croce sull'Arno (PI) / Stadio “Masini” (ore 15); TORINO-OSASCO Levanto (SP) / Stadio “Scaramuccia-Raso” (ore 15) (Sintetico); INTER-CAGLIARI Altopascio (LU) / Stadio Comunale (ore 14.30) (Sintetico); FIORENTINA-SASSUOLO Altopascio (LU) / Stadio Comunale (ore 18) (Sintetico); EMPOLI-MILAN La Spezia / Intels training center “Ferdeghini” (ore 16.30) (Sintetico) ; BELGRANO-SPAL

Seravezza (LU) / Stadio “Buon Riposo” (ore 15); BOLOGNA-NAPOLI

Sarzana (SP) / Stadio “Luperi” (ore 15); BRUGES-JUVENTUS

Viareggio (LU) / Stadio “Bresciani” (ore 14).

 

Simone Novara

 

 

VIAREGGIO CUP 2017: TUTTI PRONTI PER LUNEDì

10.03.2017

La presentazione ufficiale del calendario e l'ufficializzazione dei vincitori dei premi legati alla 'Viareggio Cup' numero 69 (13-29 marzo 2017) è avvenuta nello splendido scenario del Gran Teatro Puccini di Torre del Lago. Il presidente del Cgc Viareggio, Alessandro Palagi, ha confermato che la partita inaugurale vedrà di fronte due delle formazioni più gettonate e ricche di storia del Torneo giovanile: la Juventus (campione in carica) affronterà il Dukla Praga. Sarà invece il fantasista della Fiorentina e della Nazionale Federico Bernardeschi a leggere il giuramento di apertura prima del calcio d'inizio. In serata, sempre lunedì 13 marzo, alla Capannina di Viareggio nel corso del Gran Galà del Torneo, saranno consegnati anche i prestigiosi premi: il «Bruno Roghi» al giornalista Mario Sconcerti; il «Torquato Bresciani» al presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis; il «Gaetano Scirea» all'allenatore del Pisa, Gennaro Gattuso; il premio «Cgc Viareggio» al presidente nazionale della Confesercenti, Massimo Vivoli. Ecco il programma del torneo per lunedì 13 marzo. LUNEDÌ 13 MARZO: JUVENTUS-DUKLA PRAGA Viareggio (LU) / Stadio “Bresciani” (ore 15). TORONTO-MACERATESE Capezzano (LU) / Stadio “Cavanis” (ore 15) (Sintetico).

ATALANTA-OSASCO Fornacette (PI) / Stadio “Masoni” (ore 17). ABUJA-ANCONA

La Spezia / Intels training center “Ferdeghini” (ore 13) (Sintetico). EMPOLI-ZENIT SAN PIETROBURGO. La Spezia / Intels training center “Ferdeghini” (ore 16.30) (Sintetico). ATHLETIC UNION-ASCOLI. Lido di Camaiore (LU) / Stadio “Benelli” (ore 15) (Sintetico). INTER-PAS GIANNINA Altopascio (LU) / Stadio Comunale (ore 15) (Sintetico). L.I.A.C. NEW YORK-SPAL Ferrara / Stadio “Mazza” (ore 15). BOLOGNA-PSV EINDHOVEN Volterra (PI) / Stadio “Le Ripaie” (ore 15). SASSUOLO-PISA Santa Croce sull'Arno (PI) / Stadio “Masini” (ore 15).

Simone Novara

 

 

VIAREGGIO CUP 2017: presentazione e curiosità

01.03.2017

La 69ª Viareggio Cup verrà ufficialmente presentata lunedì 6 marzo 2017 alle ore 11 al Gran Teatro Puccini di Torre del Lago (via delle Torbiere; Viareggio). Nell’occasione verranno svelati il calendario completo delle partite, il palinsesto di Rai Sport, i nomi dei quattro premi speciali e quello del giocatore che leggerà il giuramento prima della gara inaugurale di lunedì 13 marzo (Juventus-Dukla Praga, stadio dei Pini "Torquato Bresciani" di Viareggio, fischio d'inizio alle 15 subito dopo la cerimonia d'apertura). Si rinnova, inoltre, la collaborazione tra la Viareggio Cup e l’Università di Pisa. Gruppi di studenti dei corsi di laurea di Scienze motorie e Fisioterapia avranno la possibilità di svolgere tirocini formativi durante la 69ª edizione del Torneo grazie agli accordi siglati tra il Centro Giovani Calciatori (la società organizzatrice) ed i due dipartimenti dell’ateneo pisano. Il CGC ha inoltre raggiunto un’intesa con i master «Sport and Anatomy», sempre dell’Università di Pisa, diretti dal professor Marco Gesi, prorettore dell’ateneo per i rapporti con gli Enti del territorio - con delega alle attività sportive. Il logo «Sport and Anatomy» sarà presente in tutte le iniziative legate alla Viareggio Cup, al via il prossimo 13 marzo. E giovedì 23 marzo, uno dei giorni di riposo della 69ª edizione, al Liceo Sportivo "Carlo Piaggia" di Viareggio si terrà al mattino e al pomeriggio il convegno dal titolo «I mestieri dello sport». Chi l'avrebbe mai detto. Eppure quel giorno, il 28 gennaio 1997 (era la 49ª edizione del Torneo), allo stadio dei Pini "Bresciani" di Viareggio, nella sfida fra Empoli e Parma, la formazione toscana presentò una coppia di attaccanti promettenti che rimase però a secco: Luca Toni e Antonio Di Natale. L'incontro si concluse 0-0. Cosa abbiano fatto in seguito nella loro carriera questi due attaccanti è nella storia del calcio italiano. E non solo. Toni e Di Natale hanno parlato il linguaggio universale del gol. Singolare poi il fatto che abbiano deciso di appendere le scarpe al chiodo al termine della stessa stagione (giocando le loro ultime gare nel maggio 2016). Ma tornando a quel giorno di fine gennaio '97...l'Empoli, guidato da Marco Domenichini (attuale secondo della Roma di Spalletti e vincitore da giocatore della Coppa Carnevale con la maglia della Fiorentina nel 1978 e 1979), presentava anche il difensore Dario Dainelli, mentre nel Parma spiccava il centrocampista Simone Barone che poi avrebbe fatto parte con Toni della spedizione mondiale a Berlino 2006.

Simone Novara

 

 

VIAREGGIO CUP 2017: in palio il Golden Boy

15.02.2017

Da nove anni a questa parte la Viareggio Cup mette in palio il premio al miglior talento, ossia il cosiddetto “Golden Boy”; il riconoscimento è esclusivo ed ufficiale. A vincere sarà il calciatore che più si sarà distinto nel corso di tutto il torneo. L’assegnazione di questo prestigioso premio è affidata ad una giuria di qualità, giuria composta da giornalisti di quelle testate che seguiranno l’evento: avremo un inviato di Tuttosport, Gazzetta dello Sport, Corriere dello Sport, la Nazione, Ansa, tre inviati Rai e infine il responsabile comunicazione e stampa del CGC. Dal 2009 al 2016 ecco i vincitori: Marilungo (Samp), Immobile (Juve), Dell’Agnello (Inter), Spinazzola (Juve), Cristante (Milan), Cerri (Parma), Bonazzoli (Inter), La Gumina (Palermo). Inoltre la società organizzatrice la CGC affida un premio al miglior portiere, al capocannoniere del torneo, all’atleta più giovane che disputa la finale.

Simone Novara

 

 

VIAREGGIO CUP 2017: ecco il Milan Primavera

15.02.2017

Il Milan guidato da mister Stefano Nava punta tutto sulla Viareggio Cup. In caso di successo i rossoneri metterebbero in bacheca il decimo trofeo. Con, finora, nove affermazioni, al torneo Carnevale, il Diavolo risulta il club più titolato in assoluto. In questo 2017 parte fra le formazioni favorite, ma attenzione alla Juventus di Fabio Grosso, detentrice del titolo. L’ultima volta in cui il Milan ha alzato questa coppa è stato il 2014, tre anni fa in panchina c’era un certo Filippo Inzaghi. Quest’anno il club milanese è stato inserito nel girone 7, che appartiene, a sua volta, al gruppo B, quindi Nava e squadra scenderanno in campo rispettivamente il 14, 16 e 19 marzo. Si qualificano agli ottavi le prime 10 dei rispettivi gironi e le sei migliori seconde. Il Milan nel girone dovrà affrontare il Belgrano, formazione argentina, l’Ujana, squadra africana, proveniente dalla Repubblica democratica del Congo e infine lo Spezia. Ecco In anteprima la rosa rossonera che affronterà la competizione. Portieri: Plizzari, Del Ventisette e Guarnone. In difesa troviamo: Gabbia, Iudica, Altare, Curto, Bellodi, Llamas, Zucchetti, Cortinovis, Bellanova. In centrocampo: Hadziosmanovic, El Hilali, Zanellato, De Piano, Torrasi, Pobega, Zhikov, Marchesi. In attacco: Hamadi, Ferrara, Modic, Sinani, Forte, Agnero, Cutrone, Tsadjout. '.

Simone Novara

 

 

VIAREGGIO CUP 2017 - Attesa per la Viareggio Cup

Febbraio 2017

E’ scattato il conto alla rovescia per l’inizio della Viareggio Cup, o meglio conosciuta come la Coppa Carnevale. Questa competizione, arrivata alla sua 69esima edizione, vanta un prestigio che ben pochi tornei hanno. Questo vero e proprio torneo mondiale di calcio per le selezioni giovanili di club; senza dubbio un trampolino di lancio importante per tante giovani promesse. Basti pensare che dal Viareggio sono passati campioni del calibro di: Buffon, Insigne, Immobile, Bonucci, Zaza, Florenzi, Bonaventura, Rugani, Darmian etc. Si parte lunedì 13 marzo e si concluderà mercoledì 29 marzo, presso lo stadio Torquato Bresciani di Viareggio. Questa edizione avrà un carattere decisamente più internazionale, rispetto alle passate stagioni. Avremo due squadre provenienti dalla Russia: il Krasnodar e lo Zenit San Pietroburgo, una formazione canadese: il Toronto. Il Psv Eindhoven dall’Olanda. Ovviamente tanti i club italiani che hanno voluto aderire al progetto: Juventus, Inter, Napoli, Milan, Genoa, Fiorentina, Torino, Cagliari, Sassuolo, Atalanta, Bologna, Empoli, Ascoli, Maceratese, Ancona, Pisa, Spal, Bari, Spezia, Perugia, Parma, Reggiana e infine la Rappresentativa serie D. A partecipare, quindi, sono 40 squadre, divise in 10 gironi. La Juventus Primavera è la campionessa in carica. Ecco i gironi ufficiali del torneo: 1. Juventus, Dukla Praga, Toronto, Maceratese. 2. Atalanta, Osasco, Abuja, Ancona. 3. Empoli, Zenit, Athletic Union, Ascoli. 4. Inter, Pas Giannina, New York, Spal. 5. Bologna, Psv, Sassuolo, Pisa. 6. Napoli, Camioneros, Rappresentativa serie D, Bari. 7. Milan, Belgrano, Ujana, Spezia. 8. Fiorentina, Cai, Panthers, Perugia. 9. Genoa, Bruge, Cagliari, Parma. 10. Torino, Rijeka, Cortulua, Reggiana. Milan4news seguirà l’evento a 360 gradi, attraverso interviste, curiosità, formazioni, cronache di partite e analisi approfondite. .

 

 

 

 

A cura di Simone Novara

 

 

Copyright © All Rights Reserved